Algoritmo EMC COCHRAN per applicare al 100% le Tabelle US NAVY

25/07/2012

Algoritmo EMC COCHRAN per applicare al 100% le Tabelle US NAVY


Gestione della PO2 max


Tra le tante caratteristiche che identificano la derivazione militare dei computer da immersione COCHRAN EMC20H c'è la possibilità di impostare, secondo quanto pianificato dal subacqueo, il livello di PO2 massimo cui si desidera esporsi anche oltre il limite di 1,60 ATA della maggior parte dei computer subacquei presenti sul mercato. 
Ma non si tratta di una semplice impostazione di allarme per superamento della PO2 impostata in funzione della miscela respirata ma proprio della possibilità di gestire anche impiego di O2 in decompressione a partire dai 9 metri di profondità (US NAVY Rev. 6) con appunto la PO2 al livello di 1,90 ATA. 
Ad oggi l'algoritmo EMC è l'unico implementato in computer da immersione ad uso civile a consentire la gestione piena della revisione 6 delle tabelle US NAVY.  
La PO2 impostabile sulla serie EMC20H arriva a gestire anche le esposizioni eccezionali pur non essendo intenzione del produttore di incoraggiarne l'uso.  

 

Compensazione ambientale

I computer da immersione Cochran appartengono ad  una nuova generazione di strumentazioni intelligenti che adattano il proprio algoritmo all'ambiente in cui si svolge l'immersione ed al personale stile d'immersione dell'utente. 

Temperatura dell'acqua

Immersione in acqua fredda può comportare un'alterazione nella velocità degli scambi gassosi tra i tessuti del corpo umano. Tutti i Computer da immersione Cochran dispongono di due modalità di gestione della temperatura: compensazione normale o ridotta. In pratica l'algoritmo EMC non si limita a rilevare la temperatura dell'acqua come farebbe un termometro ma acquisisce le variazioni di temperatura per compensare l'algoritmo decompressivo in funzione della stessa.

Il computer da immersione rende progressivamente il suo algoritmo più conservativo al diminuire della temperatura dell'acqua al di sotto di 15 °C. Al di sopra di questa temperatura dell'acqua non vi è alcuna compensazione dell'algoritmo decompressivo in funzione della temperatura. Nel modo ridotto, la compensazione della temperatura agisce in maniera meno conservativa (una differenza del 50% rispetto alla modalità normale). Se il subacqueo si immerge con una muta stagna pur trovandosi in acqua fredda, il fattore di compensazione della temperatura può essere impostato in modalità ridotta a discrezione del diver con l'Analist® PC Software.

Altitudine

A differenza di parecchi computer da immersione che richiedono l'impostazione manuale dell'altitudine, i computer Cochran fanno questo adattamento in modo totalmente automatico.

Infatti provvedono ad un monitoraggio continuo della pressione barometrica (anche da spenti) e di conseguenza l'algoritmo è costantemente informato di qualsiasi variazione anche piccola.  

Da notare che a parità di altitudine reale la pressione barometrica può differire al differire delle temperature e Cochran è in grado di determinare l'esatta altitudine tenendo conto appunto dei parametri temperatura e pressione barometrica adattanto di conseguenza l'algoritmo decompressivo. 

Microbolle

Ci sono diverse teorie in merito alla formazione di microbolle a partire da micronuclei che si aggregano. La teoria predominante è quella che risalite più rapide accelerano la formazione di bolle. Tutti i computer da immersione Cochran adottano un algoritmo che tiene conto anche di questa teoria e pertanto l'algoritmo si adatta alle variazioni della velocità di risalita. Il sofisticato algoritmo decompressivo VVAL18 (tabelle US NAVY rev.6) lavora infatti su un protocollo in grado di gestire anche le risalite a velocità variabile grazie al campionamento dati ad intervalli di 1 secondo.

Livello conservativo programmabile da utente

I computer subacquei attuali non sono in grado di determinare se il subacqueo è disidratato, è stanco, fuma, è sovrappeso o ha altro problema fisico che potrebbe richiedere un approccio più conservativo da parte dell'algoritmo. 

Tutti i Cochran Dive Computer consentono al subacqueo di inserire un grado aggiunto di conservativismo all'algoritmo da 0 a 50 (ad incrementi di 1 in 1). Questo può essere fatto tramite la modalità di programmazione touch contact o con l'Analist® Personal Computer Interface.

Profili di immersione precedenti

Una teoria decompressiva sostiene che, in alcune circostanze, l'attività d'immersione possa avere un effetto sul gas inerte residuo in particolare se il subacqueo in immersione esegue un profilo invertito. Questo si verifica quando un immersione profonda è seguita da un tuffo ancora più profondo. 

Questa storia recente dell'immersione viene utilizzato per compensare il gas inerte residuo nell'immersione in corso. 

Questo può essere attivato o disattivato con l'Analist® Personal Computer Interface.  

Le attuali teorie indicano che immersioni a profili invertiti non hanno alcun effetto apprezzabile sull'Azoto residuo.  Questa compensazione dell'algoritmo è deselezionata quando il computer viene fornito e deve essere inserita dall'utente (nel caso in cui lo si desideri).

Acqua salata / Acqua dolce

C'è una differenza di lettura della profondità di circa il 3% tra una misurazione in acqua dolce ed una in acqua salata. Alcuni computer sono tarati in acqua dolce e questo fa sì che la lettura della profondità possa essere differente da quella visualizzata.  

I computer subacquei Cochran sono in grado di determinare il tipo di mezzo in cui si svolge l'immersione e compensare la lettura della profondità di conseguenza. La discriminazione acqua dolce/acqua salata viene realizzata misurando la conducibilità dell'acqua durante l'immersione. 

Acqua dolce ad alto contenuto di minerali o agenti inquinanti è correttamente compensata come acqua salata (ad alta conduttività, una maggiore densità). 

Ciò si verifica comunemente in alcune grotte, sorgenti e laghi.