COCHRAN UNDERSEA TECHNOLOGY | STEALTHY DIVING ovvero Immersione Invisibile

20/04/2015

COCHRAN UNDERSEA TECHNOLOGY | STEALTHY DIVING ovvero Immersione Invisibile


Cochran è il fornitore esclusivo di computer subacquei per la US NAVY

Cochran Undersea Technology ITALIA

L'immersione invisible (Stealthy Diving) è un argomento molto ampio e questa pubblicazione tecnica si concentrerà  solo sui computer utilizzati nell'immersione invisibile.

Cochran è il fornitore esclusivo di computer subacquei per la US NAVY ed altre forze armate a livello internazionale.  Un'ampia gamma di modelli è disponibile per svariate applicazioni: dalle operazioni coperte dei NAVY SEALs alle operazioni di bonifica da ordigni esplosivi delle unità EOD.

Cerchiamo di capire cosa sia rilevante perchè un computer da immersione sia adatto per le operazioni militari partendo da un elenco di caratteristiche tecniche che l'unità deve possedere in quanto requisiti funzionali essenziali.

 

Segnatura magnetica

Per applicazioni EOD è fondamentale che l'apparecchiatura utilizzata dal subacqueo abbia una bassissima segnatura magnetica per evitare di attivare una mina magnetica durante operazioni di posa o bonifica. 

EMF emissioni

In genere i computer subacquei che assorbono una potenza relativamente alta emettono anche energia EMF significativa tanto da renderla rilevabile con strumenti appositi. Anche i display utilizzati nella computer grafica (che usano visualizzare l'immagine atraverso pixel) con elevata definizione ed elevata velocità  di scansione producono campi elettromagnetici rilevabili. 

Emissioni acustiche

Nelle missioni subacquee militari è di fondamentale importanza evitare qualsiasi emissione sonora per evitare di essere captati tramite idrofoni. Riferendoci ai computer subacquei un esempio di emissione sonora potrebbe essere tranquillamente causata da allarmi acustici o impatti accidentali con il fondale.   

Emissioni luminose visibili

Nel corso delle operazioni subacquee militari coperte l'adozione di un computer dotato di display retroilluminato costituisce un rischio mortale nel caso in cui l'emissione luminosa sia individuabile dalla superficie o da un altro operatore subacqueo. Il problema segnalato è particolarmente accentuato nel caso di display OLED oppure LED.  

Adesso vediamo come Cochran ha affrontato e risolto le problematiche sopra citate.

Segnatura Magnetica: dopo una lunga progettazione ed un attentissimo controllo di produzione, Cochran ha realizzato il prodotto con una segnatura magnetica straordinariamente bassa, molto al di sotto del requisito militare.

Il modello Cochran EOD è abbondantemente diffuso tra i reparti EOD.

EMF emissioni: i display utilizzati nella computer grafica (che usano visualizzare l'immagine atraverso pixel) con elevata definizione ed elevata velocità  di scansione producono campi elettromagnetici rilevabili.  

I display adottati da Cochran non adottano la tecnica di visualizzazione dell'immagine a pixel e sono caratterizzati da un assorbimento di potenza molto basso.

Emissioni acustiche: nei computer militari Cochran ogni segnale di avvertimento acustico può essere disabilitato attraverso l'interfaccia di gestione Master Analyst® Software.  

I prodotti sono parimenti progettati per eliminare qualsiasi rumore legato a tecnica di assemblaggio e, non adottano una cassa metallica  per ridurre l'eventuale rumore da impatto al livello più basso possibile.

Emissioni luminose visibili: sfruttando la caratteristica della luce rossa che non si propaga troppo bene sott'acqua, i computer da immersione Cochran utilizzano solo un display retroilluminato tattico LCD (TACLITE) con fibra ottica che rende estremamente leggibile lo strumento in condizioni di bassa visibilità  o scarsa illuminazione.

La retroilluminazione si attiva in modo semplice: picchiettando sul display. 

La retroilluminazione rossa rimane attiva per dieci secondi e poi si spegne automaticamente. 

La durata di dieci secondi può essere modificata tramite l'Analyst® Software.

 

PRODOTTI CORRELATI